Cerreto di Spoleto

Cerreto di Spoleto è una cittadina a 557 m. sul livello del mare che deve il suo nome alle foreste ci cerri che crescono nelle immediate vicinanze.I primi riferimenti storici della cittadina risalgono agli albori del 1200. Storicamente, fu durante il Medio Evo che conobbe il massimo splendore, periodo in cui tuttavia, dovette fronteggiare i continui assalti di Norcia e Spoleto. Oggi Cerreto di Spoleto è soprattutto conosciuto per la raccolta dei tartufi neri, mentre da un punto di vista artistico, offre interessanti complessi di edifici pubblici e sacri del periodo a cavallo tra Medio Evo e Rinascimento. Il monumento più conosciuto di Cerreto è senza dubbio il monastero di San Giacomo del XIV-XV secolo. Le pareti interne sono tappezzate da una serie di pitture che si articolano su due file per lo più risalenti al XV secolo. In particolare le storie dei Santi Giovanni e Caterina, oltre alle splendide immagini della Madonna con Bambino e della Crocifissione. La Chiesa di S. Maria De Libera, anche essa di epoca rinascimentale ospita nell’interno delle sue cappelle laterali preziosi affreschi di scuola umbro-marchigiana. Borgo Cerreto è un attraente villaggio nelle immediate vicinanze di Cerreto di Spoleto. Tradizionalmente fu sempre sotto il dominio del più possente villaggio di Cerreto, che ne fece un vero e proprio forte difensivo, come è ancora oggi visibile dai resti delle mura e dei torrioni. Infine sempre nelle vicinanze, in prossimità del villaggio di Ruscio, da non perdere il Santuario della Madonna della Stella, antico eremo agostiniano del 1600. Fonte: http://www.bellaumbria.net/it/monteleone-di-spoleto/