la_reggia

Dintorni
Scopri le bellezze della verde Umbria

Non lontano da Cascia, è possibile esplorare altre stupende realtà Umbre:

Castelluccio

Siamo nel Parco dei Monti Sibillini, quota 1500 m, a ridosso del Monte Vettore. E’ il regno dove volano le aquile, ma anche i deltaplani ed i parapendii. E’ il luogo della libertà, e del sentirsi pienamente a proprio agio con se stessi e con la natura.

Norcia

Città d’arte, di sapori raffinati come il tartufo, la lenticchia, la norcineria, i formaggi… E’ la terra di Benedetto e Scolastica, di Eufente e Sertorio, delle marcite e dei mulini ad acqua. La piazza racchiude i monumenti più importanti come la Basilica di San Benedetto, il Palazzo Comunale, il Fortilizio della Castellina, la chiesa di Santa Maria Argentea.

Preci

Il passato ci ha lasciato il magnifico scrigno dell’Abbazia-Fortilizio di Santo Eutizio sec XII, dove i monaci Eutizio e Spes dettero forma ad un monachesimo di forma orientale a cui attingerà lo stesso Benedetto. Da visitare le grotte dei primi monaci e la bella chiesa che racchiude le tombe dei due Santi.

Vallo di Nera

E’ il paese-castello sorto nel 1217 e che conserva ancora oggi la stessa struttura architettonica. Da citare le chiese di San Giovanni e di Santa Maria, dove si possono ammirare preziosi affreschi di scuola grottesca. Munirsi di videocamera per fotografare le viuzze e gli scorci all’interno del paese.

Scheggino

Il primo comune dell’Alta Valnerina, che conserva ancora il suo impianto medievale. Acque limpidissime, freschissime ombre rendono piacevole la sosta in questa località bagnata dal Nera e dal torrente Valcasana.

  • Dintorni
  • Dintorni
  • Dintorni
  • Dintorni
  • Dintorni
  • Dintorni
  • Dintorni

San Felice

Subito dopo la galleria che collega la Piana dell’Umbria con la Valnerina, ci si imbatte con una straordinaria struttura romanica che è l’Abbazia di San Felice, il santo monaco del VI sec d.C. che sconfisse il drago della malaria che affliggeva la valle. Nel misticismo del luogo si può sempre ritrovare una dimensione umana del vivere.

Monteleone di Spoleto

Per la sua posizione a 950m è come un leone che vigila sull’ingresso in Umbria dalla parte del Corno. Punto strategico, ma anche luogo dove viene prodotto il farro, straordinario cereale già conosciuto e apprezzato al tempo di Roma. Della celebre Biga del VI sec a.C. ora al museo “Metropolitan” di New York, se ne può trovare una fedelissima copia.

Spoleto

E’ la città del Festival dei Due Mondi, ma ancor prima la città dei Duchi. Preziose testimonianze di epoca umbra, romana e medievale. Non si possono trascurare il Ponte delle Torri, ardita opera architettonica del 1350, la Rocca, ora sede del Museo Civico e il bellissimo Duomo dedicato all’Assunta con il magnifico ciclo pittorico di Filippo Lippi.

Per maggiori informazioni vi invitiamo gentilmente a contattare i nostri uffici booking allo +39 074376142 oppure a prenotazioni@magrelliospitalita.com

Richiedi informazioni